Gli orsacchiotti, nido in famiglia di Laura Bottero

Laura botteroMI PRESENTO

Ciao bimbi sono Laura (1988), mamma di Lisa da marzo 2016. Fin da piccola mi incuriosivano i neonati. Ho frequentata un istituto professionale acquisendo il diploma di Tecnico dei Servizi Sociali. Già questo percorso di studi mi ha permesso di svolgere il tirocinio nel nido “Papaveri e Papere” in Via Pisa (TO). Ho poi effettuato il Servizio Civile in un nido collaborando con la Cooperativa Terzo Tempo. Il mio percorso di studi è continuato con la laurea in Scienze dell’Educazione e successivamente con la specialistica in Progettazione dei Servizi Educativi e Formativi. In questo periodo ho svolto lo stage in un nido comunale per 4 mesi dove mi sono occupata sia dei lattanti che dei divezzi. Mi sono formata professionalmente in nidi privati e comunali. Non mi sono mancate occasioni di impegnarmi con bimbi da 1 a 6 anni come baby sitter. Dopo l’Università sono venuta a conoscenza dei nidi in famiglia e quando è nata la piccolina ho pensato che potevo continuare a seguire la sua crescita e allo stesso tempo occuparmi di altri bambini piccoli come lei; condividendo un pezzo della mia giornata in serenità e armonia.

Il mio pensiero fisso è l’argomento che ho approfondito nella mia Tesi di laurea: “Fiducia a piccoli passi” il bambino ha bisogno di fiducia per crescere, svilupparsi, esplorare e conoscere. La fiducia non si crea nell’immediato, ma è un sentimento che cresce nel tempo e che richiede momenti e scambi interattivi duraturi e saldi, prima con la mamma, poi in famiglia e poi con il sociale (educatori e altri bambini). Attraverso l’esperienza, l’interazione con altri individui, il bambino acquisisce capacità, sicurezza e stabilità.

Ho quindi deciso di aprire il Nido in famiglia per realizzare un valido progetto educativo, in un ambiente familiare, ludico e formativo per il bambino, privilegiando gli elementi naturali: legno, sughero, lana, stoffa ecc.

 

IL MIO NIDO

Il Nido in Famiglia “gli Orsacchiotti” di Laura Bottero, è situato al piano terreno in via Busca 3, a Torino, poco distante della fermata “Spezia” della metro1. È una zona tranquilla, in una via collaterale vicino a un giardinetto con zona adeguata per i piccoli. Il nido è nato per ospitare bambini da 3 mesi a 3 anni e offrire un servizio ai genitori e ai loro figli. Occupandomi di pochi bimbi posso dedicare maggiori attenzioni ad ognuno e garantire un benessere nel loro percorso di crescita.

Nel nido in famiglia il bambino giocherà, si rilasserà nella zona morbida, ascolterà musica, canterà, leggerà, imparerà e scoprirà gli oggetti e il mondo, grazie alle occasioni pensate in un ambiente confortevole, colorato, facilmente accessibile, rispettando i tempi e i ritmi di tutti.

Le giornate sono ricreate per mantenere un clima sereno e familiare: la routine è fondamentale per la crescita, gli eventi ripetitivi rassicurano e tranquillizzano il bambino perché scandiscono la giornata facendolo sentire a proprio agio.

I momenti salienti della giornata sono: accoglienza, merenda, nanna, attività (travasi di pasta e farina, pittura, musica, cucina, manipolazione, uscite nel quartiere, giochi d’acqua, cestino dei tesori, semina,….), pranzo e commiato. Non mancano attività legate a feste particolari come Natale, Pasqua, festa della mamma, del papà e dei nonni.

Ho studiato l’abitazione a misura dei piccoli in modo che essi possano muoversi liberamente e in sicurezza in tutte le stanze: spazi modificabili a seconda delle attività e dell’età dei bimbi. L’ingresso è lungo e spazioso ideale per l’accoglienza: le mamme possono accedervi con il passeggino; volutamente non vi sono mobili per garantire maggior spazio. Solo piccoli attaccapanni a muro possono sorreggere i cappotti degli ospiti. Un’ampia cucina è ideale per il gioco e per pranzare tutti assieme, intorno al tavolo di grandezza modificabile. Il bagno è a misura di bambino con vasini, fasciatoio ed appendini per i loro asciugamani.

Il nido è improntato su una cucina biologica: si presta attenzione ad un’alimentazione sana cucinando frutta e verdura fresca e di stagione: rispettando eventuali allergie o intolleranze segnalate dai genitori.

Molto tempo della giornata è lasciato al gioco libero, nel quale il bambino può utilizzare i giochi nel modo in cui preferisce, senza costrizioni e dove può esplorare liberamente. Ho creato a mano dei giochi semplici: bamboline e pupazzi di stoffa.

Dal 2016 è iniziato il mio progetto e gestisco un nido in famiglia in collaborazione con l’Associazione “La Casa della Cicogna”.